Come usare le parole più cercate su Google per i social media delle aziende. E non solo.

Come usare le parole più cercate su Google per i social media delle aziende. Le regole di RM per Comunicare

Le parole più cercate su Google sono una straordinaria opportunità di comprendere gli interessi e "il sentiment" delle persone. Tutto ciò ha un valore specifico per le aziende che utilizzano i mezzi di comunicazione a livello professionale. 

Queste parole "magiche" infatti hanno il potere di:

  • ispirare messaggi più coinvolgenti e condivisibili;
  • aggregare una community e stabilire relazioni più profonde;
  • intercettare un pubblico potenzialmente interessato a prodotti e servizi.

Ma per ottenere risultati è necessario conoscere a fondo gli strumenti.

Individuare le parole più cercate sul web, saperne interpretare l'intenzione e inserirle nella comunicazione social risulta efficace se fatto in modo corretto.


Grazie ai social media, le aziende possono 
aumentare la visibilità. Anche quelle piccole.
Per scoprire come fare


Chiavi di ricerca e trending topic:
cosa sono e quali le differenze

Capire il consumatore è importante per incontrare i suoi desideri.

Le chiavi di ricerca intercettano l'intenzione dell'utente quando effettua una ricerca sul web. In pratica la keyword è la parola o il concetto più comunemente inserito nella stringa del motore di ricerca per soddisfare una esigenza. Individuare le keyword consente di conoscere cosa cercano gli utenti e come.

Se le ricerche di maggiore interesse, in un periodo più o meno lungo, generano keyword, sui social si riesce a cogliere anche l'attimo. Il trending topic è il tema caldo che infervora il social network in un preciso momento. È l'argomento che ha stimolato più discussioni e interazioni all'interno di una community.
Il trending topic è la "tendenza" ma questo non esclude l'importanza di utilizzare keyword anche sui social, anzi!

Dalla parola più cercata all'hashtag:
come gestirli in un profilo social aziendale e non solo.

"Cancelletto + Keyword" oppure "Cancelletto + Trending topic" = hashtag

Forse non tutti sanno che digitare "#" (cancelletto) prima di una parola in un post, consente al social network di inserire il contenuto in un flusso di informazioni che arriverà all'attenzione di chiunque faccia una ricerca con quel termine.  

A livello professionale, l'utilizzo dell'hashtag è strategico nella comunicazione

  • per farsi trovare e aumentare i like;
  • per porre in risalto l'argomento del post, del tweet o della story;
  • per rafforzare l'identità;
  • per intercettare nuovi follower potenzialmente interessati.

Per gestire un profilo social aziendale di successo (in questo caso, soprattutto Instagram, ma anche LinkedIn o Facebook) è importante studiare quali keyword utilizzare. Il web mette a disposizione diversi strumenti per comprendere quali sono gli argomenti più cercati e con quali parole. Anche i social media suggeriscono "parole da cancelletto" in base al maggiore volume di utilizzo.

Il professionista pianifica gli hashtag utili agli obiettivi e li inserisce nel piano editoriale. 
Il giusto mix? 
La scelta ponderata di hashtag popolari e hashtag di nicchia è la soluzione per aumentare la visibilità e restare coerenti per la propria community. Creare connessioni con il pubblico resta centrale nella comunicazione social.

Con l'utilizzo dei trending topic sui social, l'azienda ha un'altra interessante opportunità: fare Instant marketing e inserirsi nella discussione del momento in modo simpatico e accattivante. Se il contenuto è particolarmente di valore e creativo, si possono generare tante spontanee condivisioni e raggiungere ancora più persone con un investimento minimo.

Il real marketing richiede una buona dose di originalità e conoscenza professionale per misurare il messaggio e restare fedeli alla identità aziendale, ma i risultati possono essere straordinari in termini di notorietà e per attrarre anche target di età più giovane. 

Negli USA per esempio fanno spesso scalpore i post pubblicati sui profili di grandi brand nel corso del SuperBowl e attinenti con quello che sta succedendo in campo.


I social gestiti in modo professionale offrono tante opportunità. 
Sei interessato a scoprirle?


Curiosità: le parole più googlate del 2020

Il 2020 è stato segnato dalla pandemia e infatti la maggior parte delle ricerche è ad essa correlata. Oltre alla preoccupazione "salutistica", gli utenti hanno mostrato, con le domande fatte al motore di ricerca, un cambiamento dei consumi e degli stili di vita. 
Non stupiscono le prime posizioni, tra le parole più cercate su Google nell'elenco del "COME FARE", di voci quali "pane", "lievito di birra", "pizza", lievito madre", "gnocchi". In auge anche la ricerca "barbecue fai da te" e argomenti "istituzionali" come notizie relative alla Festa della Repubblica o al Ferragosto. 

Allinearsi alle esigenze degli utenti o utilizzare un hashtag popolare per aumentare la visibilità
sono alcune occasioni dei social per fare una comunicazione sempre al passo con l'utente.


Stradone Farnese, 39 int. B 
29121 Piacenza
P.IVA 01552950337

Seguici sui nostri canali social